Per gli stessi motivi è iniziata con 15 giorni di anticipo anche la vendemmia nella terra del Brunello. Dal CONSORZIO DEL VINO BRUNELLO DI MONTALCINO, che raccoglie unico caso in Italia il 100% dei produttori dei 4 vini a denominazione, assicurano che l’evoluzione di tutte le componenti delle uve risulta comunque ottimale e che la maturazione procede bene. Stando alle prime verifiche fatte dagli esperti sui vigneti, la produzione potrebbe essere più bassa rispetto allo scorso anno, valutabile al momento del 10-15% in meno. A proposito di numeri nel 2010 sono state prodotte oltre 8 milioni e 300 mila bottiglie di Brunello e oltre 3 milioni e 700 mila bottiglie di Rosso, per un totale di circa 12 milioni di bottiglie commercializzate solo nel 2010, di cui un 62% venduto in Italia e il restate 38% esportato all’estero (Stati Uniti soprattutto, ma anche Germania, Canada e Giappone). Anche il 2011, stando agli ultimi dati aggiornati a giugno, sta conoscendo un buon andamento con quasi 6 milioni di bottiglie di Brunello commercializzate.