Il 2011 sarà particolarmente ricordato dai produttori vinicoli. La maturazione anticipata dell’uva, dovuta alle elevate temperature dello scorso mese di agosto ha senza dubbio influenzato la vendemmia, influendo positivamente sulla salute ed il grado di sviluppo ottimale dei grappoli, da cui sono nati basi e mosti che lasciano presagire un’elevata qualità dei vini. E’ quanto è emerso dalla produzione di CASALI VITICULTORI , con sede a Pratissolo di Scandiano. La storica cantina ha scelto di rivolgersi a uno dei “guru” dell’enologia, Luca D’Attoma per arricchire la propria offerta vinicola. “Il consulente svolgerà un’attività di consulenza a tutto campo, dai vigneti dell’azienda e dei fornitori, ai mosti, fino alle lavorazioni e ai progetti futuri. Una piccola rivoluzione che ha l’obiettivo di rendere i vini Casali sempre più puliti e senza difetti, per valorizzare nel modo migliore il binomio uva e territorio e massimizzare la soddisfazione dei clienti. D’Attoma sarà inoltre coinvolto nello studio di nuove etichette basate sui vitigni tipici del Reggiano, attraverso la ricerca di mix di uve in grado di dare un’impronta internazionale ai prodotti della cantina scandianese”. L’azienda punta sempre più su uve tipiche come Lambrusco, Spergola, Malvasia e Malbo Gentile, in particolare riqualificando tipicità di pregio come l’uva Spergola, che è oggi alla base di vini pluripremiati come l’Albòre Bianco Classico, secco e dolce, e il Ca’ Besina Spumante Metodo Classico.